Buzz Marketing: esempi e definizione

buzz marketing

L’obiettivo primario di una strategia di buzz marketing è quello di provocare scalpore: per mantenere l’attenzione in una maniera insolita e d’avanguardia , ed è di recente diventato una delle forme più efficaci di promozione.

Lo scopo del buzz marketing è non soltato di stupire, ma anche una reazione emotiva, un “buzz” su una particolare marca, prodotto, azienda o evento.

E ‘importante fornire un argomento interessante, provocatorio, scioccante o misterioso in grado di generare un flusso di conversazione e discussione.

Lo scopo quindi è principalmente quello di scioccare e intrattenere il potenziale pubblico di primo impatto, per provocare una successiva discussione sul prodotto o la marca. Possiamo quindi riconoscere una campagna di successo per il fatto che diventa il centro dell’attenzione sia degli utenti che dei media.

A  volte si inizia a discutere su alcune pubblicità probabilmente proprio perché sono del tutto prive di senso e anche giocano quasi “truffando” lo spettatore. E questo è precisamente l’obiettivo della campagna di buzz marketing, e come una campagna di successo dovrebbe essere.

buzz marketingUna parte del buzz marketing è infatti marketing virale che si occupa della diffusione della comunicazione in un ambiente online, o agisce attraverso i principi del guerrilla marketing.

Un altro concetto, che è legato al buzz marketing è WOMM – acronimo di Word of mouth marketing, il cui obiettivo è creare pubblicità attraverso il passaparola.

Il termine buzz marketing è famoso soprattutto grazie a  Mark Hughes col il suo libro – “Buzzmarketing – Get People to Talk About Your Stuff”. E’ infatti ovvio che quasi tutte le più grandi aziende del mondo (Nike, Coca Cola, Volkswagen), sono ormai esperte nel pianificare campagne di buzz marketing, ma progettare e fare il bene e il successo di una campagna di buzz marketing non sono risultati così immediati.

E’ molto importante avere delle conoscenze sufficienti dal campo e pianificare la campagna nei più piccoli dettagli. Se la campagna di buzz marketing non è pensata bene, può facilmente rivoltarsi contro i suoi stessi creatori.

E ora vediamo qualche esempio pratico di buzz marketing.

In alcuni casi, buzz marketing può sorgere spontaneamente e involontariamente. I prossimi esempi, che vi mostriamo, non sono però questo caso. Queste campagne di buzz marketing sono state attentamente pianificate e pensato.

Ad esempio, nella Repubblica Ceca è stato spesso discussa la pubblicità per Kofola in cui il giovane studente inizia a flirtare con una sua professoressa. Questa pubblicità  ha provocato uno scandalo e una grande discussione in Internet per la scabrosità del tema. Alla fine questa pubblicità è stata essere vietata in TV, ma ha certamente compiuto il suo scopo di mantenere alta l’attenzione del pubblico.

 

 

Ben nota pubblicità buzz marketing è la campagna Nike dove il famoso calciatore Ronaldinho ha mostrato i suoi trucchi con un pallone da calcio indossando un nuovo modello di scarpa. La maggior parte dei forum mondiali sono stati pieni di discussioni di persone che si chiedevano se il  calciatore fosse davvero capace di  tali acrobazioneo, o se si trattasse di un trucco da effetti speciali . La pubblicità ha quindi anche guadagnato una grande attenzione e pubblicità in diversi programmi sportivi e spettacoli televisivi.  Alla fine si è scoperto che la pubblicità era ovviamente una effetto speciale, ma ancora una volta ha raggiunto il suo scopo e l’attenzione che cercava.

 

 

Un altro caso è pubblicità per Formula 1 nel centro della città di Londra.

 

 

 

 

O la campagna buzz per la Volkswagen Polo GTI.

 

 

 

Tuttavia, la realtà resta che solo una piccola percentuale di campagne di buzz marketing pianificate hanno un vero successo, anche se i più grandi marchi e aziende di tutto il mondo, o più grandi esperti mondiali di marketing stanno cercando di sfruttarne le strategie. Buzz marketing è infatti associato a un contenuto scioccante che sia anche virale. E la sua viralità è per l’azienda un fenomeno relativamente incontrollabile e può anche portare (come spesso accade) anche a risultati molto negativi.

 

This post is also available in: Inglese, Ceco



Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento